Il rivoluzionario non deve avere fretta: la questione del CLN o Fronte Sovranista

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Durga ha detto:

    Giusto non avere fretta, ma cio’ non deve portare a rassegnazione e inazione. Voi dite, giustamente, che soci e simpatizzanti devono fare proselitismo. Forse l’avevo gia’ accennato, ma mi ripeto. Per me, magari perche’ sono piu’ a contatto con persone che vivono di stipendi o pensioni (reddito fisso), la critica che mi viene rivolta piu’ frequentemente se prospetto un’uscita dall’Euro e’ che il loro POTERE D’ACQUISTO (al di la’ di inflazioni o svalutazioni varie) subirebbe un tracollo, dopo essere gia’ stato falcidiato quando nell’Euro siamo entrati. Ora, io sono convinta che per il Paese sia meglio recuparare la sovranita’ e uscire dalla UE (non solo dall’Euro), ma non vorrei che si volesse far pagare tutto ai ceti piu’ deboli. Non e’ possibile mettere nel programma dell’ARS una qualche tutela per questo tipo di cittadini, magari un’indicizzazione almeno parziale di pensioni e salari, o qualcosa di simile?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: