Riconquistare l'irrilevanza dello spread

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Elmoamf ha detto:

    Ci sarebbe da aggiungere poi che lo spread è un valore del tutto speculativo sia in senso letterale/accademico che in senso pratico/economico.

    Speculativo poiché basare le previsioni e le analisi di investimento sull'eventuale differenziale o le previsioni stesse sul suo andamento statistico non ha nulla a che vedere con la concretezza della produzione reale, delle sue finalità e dei suoi scopi. Tutto ciò potrebbe appunto tradursi in speculazione accademica confinabile all'interno di altrettante speculazioni teoriche sulla natura dell'economia.

    Speculativo inoltre ed in modo più tagliente ed incisivo per i rapporti sociali, in quanto tale differenziale vien preso e sfruttato arbitrariamente quanto abilmente quale indicatore della sostenibilità economica di un sistema paese. In modo del tutto improprio ed opinabile. Al pari dei giudizi delle società di rating, suscettibile di condizionamenti pilotati da parte dei grandi investirtori istituzionali o privati che siano.

    Il dogma dello spread o come quello dell'inquisizione. Si cercano le streghe per condannarle a rogo ma solo quelle che risultano scomode alle imposizioni della cultura dominante!

    Un saluto,

    Elmoamf

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: