L'inno della riscossa

Potrebbero interessarti anche...

3 Risposte

  1. Giancarlo Villa ha detto:

    Bellissime parole. Grazie Stefano. Io sono un pessimista ma non smetto di portare la mia ammirazione per chi non si è mai arreso. L’ARS è una bella iniziativa, nel vasto e, a volte, confuso, panorama del sovranismo, è il Movimento che più di tutti ha le idee chiare. Per questo ho deciso di aderire formalmente dopo lunga riflessione. E’ il momento, per tutti coloro che credono nella sovranità nazionale politica ed economica, di muoversi. L’ARS sotto la guida di Stefano D’Andrea si sta muovendo. Grazie

  2. Gianluigi Leone ha detto:

    PRIME IMPRESSIONI

    Posso dire che questo tuo discorso, apparentemente intriso di retorica, è profondamente calato nella realtà attuale, pertanto le “parole” -principio di ogni pensiero o azione- scavano maggiormente ancorché “riforgiate” in un momento sociale economico e soprattutto politico di grande confusione e stallo. Abbiamo bisogno di “oliare” un meccanismo che si è inceppato da tempo, e le parole da te suggerite possono diventare probabilmente l’olio. Ti ho ascoltato con attenzione ieri (Frosinone, 3 aprile 2013) ed ho capito, al di là dei validi (e imprescindibili) profili tecnici che spiegano la genesi della crisi, che occorre prima di tutto mettere in campo argomenti “sensibili” e persuasivi, direi quasi che bisogna fornire le coordinate per riprendere a muoversi dal punto in cui ci siamo fermati. Bisogna urgentemente suscitare al popolo amor proprio e fiducia in sé stesso. “L’Italia s’è desta…” si ascoltava in epoca risorgimentale dopo secoli di pesanti umiliazioni. Gli strumenti che abbiamo a disposizione per ripartire sono gli stessi che ogni stato civile e dignitoso utilizza per promuovere coordinare e tutelare lo sviluppo materiale e spirituale, ovvero sovranità politica e monetaria, banche pubbliche, istruzione e sanità pubblica, cultura, democrazia, diritto al lavoro, tutela del risparmio ecc. Mi chiedo cosa stiamo aspettando?
    Se solo ci si amasse un po’ di più…

    Grazie Stefano

  3. stefanodandrea ha detto:

    Cari Gianluigi e Giancarlo
    grazie.
    Fate ogni sforzo per venire all’assemblea, che molto probabilmente si svolgerà a Pescara e cercate di essere accompagnati da amici. E’ fin troppo ovvio che più saremo e più sentiremo germogliare il coraggio necessario per lanciarci in un’avventura che durerà per un periodo importante e lungo della nostra vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: