Da ieri il M5S è nemico dei sovranisti. La Lega lo era già.

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Massimo Ponchia ha detto:

    Anch’io credo che il M5S sia “da scartare” come interlocutore. Troppo ambiguo, troppo opportunista. Ciò non deve tuttavia distogliere l’attenzione sul fatto che all’interno di questo movimento ci sono tante brave persone che con riferimento alla sovranità hanno idee precise. Alcune di esse sono giovani e titubanti a l’idea di lasciare il M5S cui all’inizio credevano cecamente e adesso si rendono conto che è il caso di fare alcune riflessioni, di porsi delle domande, di sviscerare i dubbi che inevitabilmente sopraggiungono. Il vero male del M5S è al vertice, dove io credo, lo scopo principale non sia quello di “fare la cosa giusta” ma di ingabbiare il malcontento per dirigerlo verso interessi e obiettivi che non sono del popolo italiano, perlomeno di quello che soffre. Io credo che per il vertice del M5S e purtroppo anche per diversi militanti, come del resto per tutti gli altri partiti, le elezioni europee non siano altro che una corsa alla conquista di una nuova frontiera del “magna-magna”. IO PER COERENZA NON PARTECIPO AL BANCHETTO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: