COME SI COSTRUISCE UN PARTITO

FSIdi Stefano D’Andrea

Il potere politico attuale si regge soltanto sulla nostra INERZIA, sulla nostra POCHEZZA, sulla nostra PIGRIZIA, sulla nostra CODARDIA, sulle nostre IMPAZIENZA E INDISCIPLINA, e sulla nostra INCAPACITÀ DI SACRIFICIO: sul nostro INDIVIDUALISMO, quell’individualismo di massa che genera fans di idoli o uomini mediocri che, pur senza ammirare idoli, sperano in uomini noti mediocri ma non hanno la forza di agire.

1) Non servono i TECNICI: accademici, giornalisti e giuristi. Queste persone non fanno nulla se non per sé stesse e quindi fino a quando il partito è formato e ormai sufficientemente grande non servono a nulla e comunque non entreranno. Esse possono essere utili a circoli culturali. Ma non ad associazioni che hanno per obiettivo di creare un partito o a un partito nella fase di formazione, il quale deve diffondersi e radicarsi. Ma anche quando un partito è formato e grande, i “tecnici” vanno utilizzati e ricondotti al loro ruolo. Si chiamano, li si interroga, li si interrompe se stanno dicendo una cosa che ai politici non interessa, li si rimprovera se osano suggerire un fine (“il fine – diranno i politici che li interrompono – se permette lo decidiamo noi; e in realtà decidiamo noi anche il mezzo; noi la interroghiamo per farci un’idea sui vari mezzi; ma poi decidiamo anche il mezzo“). Questo è il primato della politica sull’economia e sul diritto, intesi come scienze o discipline, un primato che va riaffermato.

2) Servono persone che si danno da fare ad accendere focolai nella propria città e a creare sezioni, piccole o grandi. Servono grandi MILITANTI. Persone disciplinate, ossia che marciano e agiscono e che siano equilibrate, ossia che non intendano mettersi in mostra per cavilli o approfondimenti. Persone, per quanto intelligenti, umili, ossia disposte a salire su un’autovettura con una bandiera e un altoparlante con file incorporato ben preparato. Anzi serve gente che queste cose le capisce, tanto sono evidenti e quindi gente che non appartiene alla categoria dei fans di uno o altro idolo. Quindi non soltanto non servono gli idoli (si veda il punto n. 1) ma nemmeno i fans. Un partito è pronto ad affrontare una campagna elettorale quando ha preparato un esercito di 6000 militanti, che si è dato da fare per vari mesi, per diffondere nome, simbolo, slogan e idee.

3) Fino al momento in cui è conclusa la fase di costruzione dell’esercito di 6000 militanti e fino a quando questi non si sono dati da fare per alcuni mesi per diffondere nome, simbolo, slogan e idee, i SOLDI senza dubbio non servono assolutamente a nulla. Servono 6000 persone disposte ad agire all’unisono in Italia. Servono i soldi per trovarle omogeneizzarle disciplinarle? Quelle che entrano soltanto se ci sono i soldi si può star sicuri che non valgono nulla e che spaccherebbero il partito alla loro prima necessità. Avevano forse soldi Bossi, Maroni e Speroni? E si può asserire che il M5S sia stato formato grazie ai soldi? Lega e M5S sono gli unici due partiti che hanno avuto successi elettorali e che siano stati costruiti dal basso.

4) Serve un GRUPPO DIRIGENTE che per le qualità umane e per le capacità nella teoria della prassi e nell’azione, anche soprattutto attraverso l’esempio, generi e tiri fuori dai militanti quella pazienza, quella disciplina, quell’equilibrio, quella passione e quella formazione che sono necessarie per compiere un’opera tanto imponente.

5) Non serve l’appoggio degli STRUMENTI DI (CON)FORMAZIONE DELL’OPINIONE PUBBLICA, né di PERSONAGGI FAMOSI.
Oggettivamente il M5S è stato creato senza che televisioni e giornali ne parlassero. Ciò vale anche per la Lega Nord. Questi sono i due partiti grandi che si sono formati dal basso. La storia, quindi, dimostra che i MEDIA non servono. E non serve nemmeno un personaggio nazionale. In uno dei due casi, la Lega, non c’era alcun personaggio noto nazionale.

6) CHE COSA POSSONO FARE 6000 MILITANTI uniti da un vincolo, amici, appassionati, intelligenti, disciplinati e pazienti?
La Lega Lombarda nel 1990, dopo 10 anni di lavoro (Bossi aveva iniziato a lavorare nel 1980), portò a giurare a Pontida 8000 persone (dicono loro, quindi magari erano 6000). Nel 1991 fondarono la Lega Nord e nel 1992 presero l’8,7% dopo aver vinto quasi tutte le amministrative al nord. Non sapremmo fare ciò che hanno saputo fare Bossi, Maroni, Speroni e Leoni? Se lo credete, vuol dire che vi disprezzate.
Se 3 militanti escono con autovettura e bandiera un sabato dalle 9,00 alle 20,00 in una città come la mia di 45.000 persone, con altoparlante e file audio ben pensato e realizzato e girano per la città, ficcano in testa simbolo, immagine, e slogan fondamentali a 20.000 persone, le quali si imbatteranno in loro due o tre volte nella giornata (chi è che in una città di provincia non sente l’arrotino quando arriva e dice: “è arrivato l’arrotino”, o l’annuncio della svendita totale di un certo negozio di mobili?), riceveranno almeno 10 email di gente che li cerca e che hanno invitata a farsi avanti e conquisteranno la stima di alcune centinaia di persone. E questo soltanto 3 persone con un’unica azione.
Ma allora, se 2000 autovetture con sopra 3 militanti fanno la stessa cosa nello stesso sabato, a quante persone parleranno? 2000 per 20.000 fa 40.000.000: QUARANTA MILIONI DI PERSONE; altro che una comparsata sul palco del Festival di Sanremo! Quanta stima avranno suscitato? Quante email o telefonate riceverebbero complessivamente: 10 per 2000 fa 20.000?

7) Bisogna SCONFIGGERE UNA MENTALITÀ MALATA, che ci hanno inculcato, facendoci credere nei PERSONAGGI, nei TECNICI, nei SOLDI, nella essenzialità dei MEDIA.
La verità è che non c’è gente che vuole fare tutto ciò che sopra è stato ipotizzato e RIMUOVE le proprie colpe, le proprie piccolezze, i propri limiti, la propria pigrizia, il proprio individualismo, dicendo che servono i soldi, i media e i personaggi pubblici e i tecnici.
A queste persone bisogna replicare: “prima fai ciò che abbiamo ipotizzato e anzi prima concorri a creare l’esercito dei militanti che deve agire. Poi, creato l’esercito dei militanti, agisci con esso per un anno secondo direttive intelligenti. Poi vedrai se serve altro e cosa serve. Ma dopo. L’uomo d’azione segue questa impostazione sempre. Come ragioni tu non ci sarebbero grandi imprese, non ci sarebbero gruppi musicali che sfondano dopo anni di gavetta, non ci sarebbero autori che hanno dedicato un decennio a scrivere grandi romanzi. Non ci sarebbero carriere universitarie (che comunque richiedono 10 anni di grandi sacrifici). La tua è una mentalità che va abbandonata e gettata nel cestino della spazzatura.
Poi la TV arriverà, mica non arriverà. A un certo punto hanno dovuto dar risalto alle dichiarazioni di Grillo. Ma Grillo aveva creato i primi meet up nel 2005. Nel 2007 ha promosso le liste amici di Beppe Grillo. Nel 2012 ha vinto a Parma e aveva nel frattempo organizzato una rete. Poi i media sono stati costretti a dargli spazio. Un partito non si costruisce attraverso la TV. Il partito si costruisce prima e lo si porta poi in TV. Anzi, poi devi stare attento perché arrivano opportunisti, ruffiani e narcisi e tu devi ormai avere una organizzazione che li argini nel modo più assoluto.
Quattro disperati organizzatori del 9 dicembre riuscirono ad arrivare in TV tutti i giorni di una settimana in tutti i canali televisivi. Poi si vide che erano disperati, cominciarono a litigare e sono evaporati. Ma in TV arrivarono per ciò che avevano previamente organizzato. Non è che organizzarono il 9 dicembre attraverso la TV. Tu con tutte queste pippe dei soldi, dei media, dei tecnici e dei personaggi noti vuoi assolverti per la colpa della tua inerzia“.

8) Mentre la DC, il PCI e il PSI non potevano essere scalzati nemmeno da 200.000 uomini armati, perché avevano il consenso (non soltanto quello interessato) del popolo, il potere politico attuale si regge soltanto sulla nostra INERZIA, sulla nostra POCHEZZA, sulla nostra PIGRIZIA, sulla nostra CODARDIA, sulle NOSTRE IMPAZIENZA E INDISCIPLINA, e sulla nostra INCAPACITÀ DI SACRIFICIO: sul nostro INDIVIDUALISMO, quell’individualismo di massa che genera fans di idoli o uomini mediocri che pur senza ammirare idoli sperano in uomini noti mediocri. Il modesto M5S, certamente migliore degli altri partiti, ha dimostrato anche ai ciechi che C’È UN VUOTO POLITICO MASTODONTICO. Noi siamo portati a pensare che servano soldi e personaggi noti, perché non vogliamo ammettere che in realtà SERVIAMO NOI. Invece, serve il nostro impegno e il nostro sacrificio.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. 28 Aprile 2015

    […] Tratto da:   Come si costruisce un partito […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: