Riconquistare l’Italia

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Franco Cordiale ha detto:

    Il nuovo docente é un faccendiere o inserviente sociale, sempre più comandato a servire le “attività” e i “progetti” che esulano dalla didattica. Noto dozzine di prof ai limiti dell’agitazione psichica: le schede dell’alternanza scuola-lavoro…la certificazione del monte orario uscite didattiche…quanti ragazzi hanno consegnato la documentazione per il credito formativo…quanti si sono iscritti al soggiorno redidenziale Peer Education…al corso di “scrittura creativa”…al corso di barca a vela…al torneo di Bagminton…quanti docenti parteciperanno al seminario CLIL per insegnare la loro materia in lingua straniera…Quanti hanno optato (a pagamento) per avere la docente madrelingua in inglese ? Sembra un IMPAZZIMENTO COLLETTIVO dentro una scuola-faccendificio, in cui INSEGNARE DAVVERO QUALCOSA, magari rispettando i PROGRAMMI, conta sempre di meno. Non a caso crollano, sia i livelli di apprendimento, sia quelli di semplice EDUCAZIONE e RISPETTO verso i “prof”, che i presidi (DS) considerano ormai delle badanti addette alla tutela e gratificazione del CLIENTE – UTENTE. Esiste una voce contro-corrente dentro questo costoso ed inutile PASTICCIO chiamato scuola italiana?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: