Islanda…la crisi continua

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Tonguessy ha detto:

    Resto basito di fronte alle capacità metamorfiche delle classi politiche attuali. Anche dopo un ricambio semitraumatico come quello islandese i politici hanno saputo trasformare gli slogan con cui furono eletti nelle solite fregnacce neoliberiste. Questo ci dice che il grado di inquinamento da politiche bancarie è esageratamente alto, quanto lo sono i rischi di fallimento relativi alla riconquista della sovranità. La transumanza politica è ormai un sostanziale metodo di governo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: